Recensione CM Devastator II

 

Il gaming entry level secondo Cooler Master

intro

Eccoci qui per un’altra recensione, stavolta di un combo kit della Cooler Master, il Devastator II, aggiornato alla seconda versione dopo il discreto successo guadagnato con la prima.
Questo kit è stato acquistato per un utilizzo prettamente gaming, per il quale è stato concepito.

Una membrana che vuole sembrare meccanica

Una volta fuori dalla scatola, la tastiera si presenta con una linea molto aggressiva:
linee spigolose, angoli decisi, sezioni nere opache alternate a sezioni lucide rendono questa tastiera di grande impatto visivo, grazie anche alla retroilluminazione né troppo tenue né troppo accesa.
Il modello da noi scelto è di colore verde, ma Cooler Master propone per il suo kit i classici RGB (Rosso, verde, blu). Purtroppo non c’è possibilità di regolare l’intensità della retroilluminazione, ma sarà possibile solamente switchare tra acceso/spento, tramite il tasto SCR LK.
La prima sensazione che ci regala questa tastiera è sicuramente la rumorosità dei tasti ed il ben marcato feedback tattile degli stessi.
I tasti sono facilmente sostituibili con i tradizionali Cherry MX e sono semplicissimi da rimuovere, forse anche troppo.

output_thzfjo

Il feeling la fa sembrare una tastiera meccanica, anche se non lo è, e non è nemmeno una semplice tastiera a membrana.

ridble-cooler-master-devastator-2-recensione-1.png

Ma se non è meccanica, e nemmeno a membrana, cos’è?
Cooler Master risponde con un gioco di parole niente male, Mem-Canica.
Questa soluzione, oltre al feedback tattile e sonoro simile ad una tastiera meccanica, garantisce una durata dei tasti non indifferente: Cooler Master infatti garantisce ben 50 milioni di battiture per ciascun tasto, più che sufficienti per ogni esigenza, questo è poco ma sicuro.
A completare la tastiera troviamo 6 pulsanti multimediali, adibiti al controllo della riproduzione musicale e del volume del sistema operativo.
I Pulsanti si trovano nella parte superiore della tastiera, posti a filo con la tastiera stessa, rendendoli molto eleganti, ma talvolta poco visibili.


La soluzione adottata da Cooler Master per il mouse mi ha lasciato un po’ più perplesso.
Essendo di tipo anatomico è, dunque, utilizzabile indistintamente da destrorsi e mancini, anche se i tasti programmabili sono presenti solo nella parte sinistra del mouse, ergo, inutilizzabili dai mancini  (Cooler Master, torna a casa, sei ubriaca).
Il peso è nella media, non personalizzabile.
Davanti alla rotella del mouse troviamo lo switch per i DPI, che vanno da 1000 a 2000 passando per i 1600.
La sensazione che dà questo mouse in mano è molto “cheap”, se non altro la retroilluminazione coordinata con la tastiera lo rende un po’ più elegante


Conclusioni:
Questo combo kit permette, con meno di 50 euro, un buon compromesso tra prestazioni e costo, sebbene avremmo preferito una soluzione diversa per il mouse, ma non si può avere sempre tutto!

Il Kit Cooler Maste Devastator II è stato acquistato presso il negozio PlanetComputerPisa al prezzo di 37,50 €*                                                                                    *Il prezzo potrebbe variare

Samuel Rossi

Il "tamarro" del gruppo, appassionato di informatica e tecnologia, venderei anche un rene per aggiungere qualche led al mio PC.

samuelnerd-shelter-com has 44 posts and counting.See all posts by samuelnerd-shelter-com